È stato trovato sull'autobus senza biglietto e ha scatenato il putiferio. In manette è finito un giovane nigeriano, denunciato anche per rifiuto d'indicazione sulla propria identità e interruzione di pubblico servizio. L'episodio si è verificato sulla Cassino-Formia, in territorio di Pignataro Interamna. Il trentunenne, stando a quanto accertato dai carabinieri della Stazione di Esperia - della Compagnia di Pontecorvo - sarebbe stato sorpreso sul mezzo pubblico senza l'opportuno ticket, diventando improvvisamente violento: il trentunenne avrebbe infatti inveito contro i controllori, diventando improvvisamente pericoloso. A quel punto si è reso necessario l'arrivo dei carabinieri, allertati dalla centrale operativa della Compagnia di Pontecorvo - guidata dal tenente Nicolai - prontamente intervenuti sul posto.
Sia il giovane passeggero "clandestino" sia gli altri occupanti del mezzo sono stati fatti scendere dal Cotral, compreso il trentunenne fuori di sé: è stato a quel punto la corsa è stata bloccata . Nel tentativo di non essere identificato, il trentunenne ha provato a strattonare e a colpire i carabinieri che sono riusciti a schivare l'attacco, mentre il giovane cercava di guadagnarsi la fuga. Tutto inutile. Il giovane è stato arrestato e denunciato per il reato di rifiuto d'indicazione sulla propria identità e interruzione di servizio pubblico. Ascoltati i testimoni, il giovane è stato condotto dai militari della Stazione di Esperia nelle camere di sicurezza della Stazione di Pontecorvo, in attesa del rito per direttissima fissato per questa mattina.