Era giunto nell'ospedale Maria Vittoria di Torino in condizioni disperate il dodicenne che ieri è stato trovato nella sua stanza in fin di vita dai familiari. A dare l'allarme la madre e la nonna che, entrate nella stanza dell'adolescente si sono trovate davanti ad una scena straziante. Il ragazzino aveva un laccio del materasso legato attorno al collo. Al momento la polizia, che indaga sulla tragica vicenda, non esclude alcuna ipotesi. Potrebbe essersi trattato di un suicidio o di un gioco finito male. Saranno le indagini e l'esame autoptico a chiarire i retroscena della triste fine del 12enne.