Piantagione di marijuana fai da te, condannato a sei mesi. Lo scorso ottobre i carabinieri avevano trovato sei piante di cannabis, alte circa 150 centimetri l'una e del peso complessivo di oltre 2 chili in una piccola serra improvvisata con lampade alogene, specchi ed umidificatori. Da quelle piante, stando alle accuse, si potevano ricavare circa 1.300 dosi di stupefacente. Ieri il trentaquattrenne, M.F., è stato giudicato con il rito abbreviato davanti al gup del tribunale di Frosinone.
Nei confronti dell'uomo, difeso dall'avvocato Tony Ceccarelli, il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a tre anni.
Il giuidice, al termine della camera di consiglio, ha deciso per sei mesi con pena sospesa e non menzione. All'uomo è stato revocato anche l'obbligo di firma. I carabinieri erano arrivati a M.F. dopo aver notato un via vai nella sua abitazione.