La famiglia di Gilberta Palleschi, la professoressa d'inglese ed esponente dell'Unicef barbaramente uccisa nel 2014 da Antonio Palleschi, continua a invocare giustizia. E ieri tramite i social hanno voluto comunicare gli sviluppi della vicenda.
«Oggi ci è stato comunicato dall'avvocato Massimiliano Contucci che l'udienza in Corte Suprema di Cassazione per il delitto di Gilberta si terrà il giorno 18 maggio 2018 -scrivono sulle loro pagine facebook-Confidiamo in una giustizia esemplare. Gridiamo tutti insieme giustizia per Gilberta».
Antonio Palleschi era stato condannato in primo grado all'ergastolo. In appello la sentenza era stata riformata: all'imputato era stata riconosciuta la seminfermità mentale e la pena era stata ridotta a 20 anni.
In tanti con i propri commenti e i like hanno esternato ancora una volta la vicinanza alla famiglia che continua a lottare per avere giustizia. Ricordiamo il grande successo riscosso dalla presentazione del libro "Gilberta: una storia di ordinaria follia", tenutasi all'auditorium Baronio.