Si era spacciata per una operatrice di "Lottomatica" che doveva eseguire aggiornamenti informatici al Pos, ma aveva effettuato quattro ricariche su carte, per un importo di 3.724 euro, intestate a due complici. Le indagini dei carabinieri hanno portato a denunciare una donna di Frosinone, di 56 anni, e due uomini residenti a Roma. Tutti ritenuti a vario titolo responsabili, in concorso, dei reati di truffa aggravata, sostituzione di persona e riciclaggio. I fatti risalgono al 22 e 23 settembre dello scorso anno e si sono verificati in una bar pizzeria in via Pratese a Pistoia. Scoperto l'inganno alla vittima non era rimasto altro da fare che segnalare l'accaduto alle forze dell'ordine. I militari della stazione di Bottegone avevano avviato subito le indagini per individuare i responsabili. A conclusione dell'attività investigativa, sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Pistoia un quarantacinquenne e un quarantaduenne di Roma e una cinquantaseienne residente a Frosinone. Tutti e tre devono rispondere, dunque, dell'accusa di truffa aggravata, sostituzione di persona e riciclaggio.