E' finito in manette dopo 18 anni uno dei responsabili della violenza sessuale di gruppo, ai danni di un ventenne, compiuta nell'agosto del 2000 a San Giorgio a Liri. Per lo stesso reato, all'epoca dei fatti, altre quattro persone vennero tratte in arresto. Ma per lui, un 48enne residente in provincia di Frosinone, già gravato da vicende penali contro la famiglia ed il patrimonio, la giustizia è stata più lenta. Solo ieri, infatti, i carabinieri di Esperia lo hanno arrestato in esecuzione del provvedimento esecutivo per la carcerazione, emesso lo scorso 29 marzo dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario - Ufficio Esecuzioni Penali - di Cassino. L'uomo dovrà scontare quattro anni di reclusione nella casa circondariale di Cassino per quel tremendo reato commesso 18 anni fa ai danni di un ragazzo che oggi è un uomo che porterà per sempre con se i segni di quella violenza subita.