Ci sarà tempo fino al 16 aprile per pagare la seconda rata di iscrizione all'Università. A chiedere di posticipare la scadenza inizialmente fissata a dopodomani, ovvero sabato 31 marzo, erano stati i rappresentanti dell'associazione "Primavera Studentesca" visto l'accavallarsi della scadenza con le festività pasquali. Per questo il rettore Betta, vista la richiesta pervenuta dagli studenti ha posticipato la scadenza del pagamento di due settimane. La seconda rata, lo ricordiamo, comprende i seguenti pagamenti: l'imposta di bollo fissa di 16 euro; la tassa regionale per il diritto allo studio universitario di 140,00 euro e il contributo onnicomprensivo annuale. Tale contributo è variabile in funzione della situazione economico-patrimonialee dellacomposizione del nucleo familiare dello studente quale risulta dal valore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio.