Cittadini in strada per "difendersi" dai ladri. Questo quanto accaduto martedì notte a Piedimonte San Germano dopo l'ondata di tentati furti che ha colpito la zona della campagna, in particolar modo le abitazioni intorno allo stabilimento Fca tra la località Annunziata e la frazione di Castelluccio. Nei giorni scorsi diverse abitazioni, anche una vicino l'altra, sono state oggetto di visite da parte di qualche malvivente pronto a fare razzia.
I cittadini sono sul piede di guerra per questo martedì notte, dopo nuovi tentati furti, si sono organizzati con il passaparola e sono scesi in strada per vedere se c'erano strani movimenti in zona, con loro anche il sindaco Gioacchino Ferdinandi. Ci sono stati momenti di tensione. Una volta lanciato l'allarme è stato immediato l'arrivo dei carabinieri e della polizia che hanno perlustrato la zona. Ma i furfanti, secondo quanto raccontato dai residenti, complice il buio avevano già fatto perdere le loro tracce fuggendo attraverso i campi.
«Ci sono stati momenti di tensione. Ma l'attenzione su questo tipo di situazioni e sulla sicurezza del territorio è alta anche grazie alla continua collaborazione con le forze dell'ordine», ha commentato il sindaco Ferdinandi. Una collaborazione tra Comune e forze dell'ordine che sta dando buoni frutti sul territorio. Ma una mano al controllo della città sarà data anche dall'ampliamento del sistema di videosorveglianza: martedì è stata approvata la delibera di giunta del progetto preliminare che coinvolgerà le strade principali e le zone più sensibili della città. Il progetto è stato inviato per l'approvazione finale all'Osservatorio Provinciale di Sicurezza Pubblica, istituito alla Prefettura di Frosinone. «Prossimamente, verranno quindi installate ulteriori telecamere per garantire maggior sicurezza alla cittadinanza - hanno spiegato il sindaco e l'assessore alla Sicurezza Vincenza De Bernardis - Sono previste anche telecamere per la lettura targhe all'ingresso del paese».