Furto alla gioielleria Savelli: rubati orologi e gioielli per un valore complessivo di circa ventimila euro. Il colpo è stato messo a segno nella notte fra lunedì e martedì. I malviventi si sono introdotti nella gioielleria attraverso i locali adiacenti dove tempo fa c'era un supermercato, oggi chiuso, ripulendo le vetrine e fortunatamente senza arrivare alla cassaforte.  A mettere in fuga i ladri il sistema di allarme, che è scattato dando loro il tempo di prendere solo gli oggetti nelle vetrine. I ladri hanno agito a volto coperto anche perché molto probabilmente sapevano che l'attività era protetta da un sistema di videosorveglianza.  Erano in tre, si sono fatti strada lateralmente e non dall'ingresso principale antistante la struttura che si affaccia sulla Casilina. Hanno tagliato la rete di recinzione laterale, a piedi hanno raggiunto l'edificio, hanno fatto un buco nell'ex supermercato e sono passati poi nella gioielleria. Non è escluso che l'auto pronta per la fuga fosse in attesa nell'adiacente area del distributore di carburanti.  L'ultimo furto nella gioielleria risale a giugno del 2015. Anche in quel caso i malviventi entrarono in azione nella notte fra lunedì e martedì. Nonostante i carabinieri avevano acquisito le immagini della videoregistrazione non sono riusciti a risalire all'identità dei ladri. Subito dopo il colpo sul posto sono giunti i proprietari dell'attività dopo che si era innescato l'allarme e poi i carabinieri, ma la banda si era già dileguata, fortunatamente senza avere avuto il tempo di aprire la cassaforte. Non solo la gioielleria in passato è stata obiettivo di ladri, ma anche il grande supermercato adiacente e la cui cassaforte è stata svuotata per ben due volte. La posizione decentrata dell'area commerciale è sicuramente vantaggiosa per i malintenzionati, fra l'altro sita sulla Casilina, quindi prossima alla rapida via di fuga. Da qualche settimana sul territorio non si registravano furti. Dopo l'ondata di colpi a danno di privati e commercianti, qualche settimana di tregua e poi ieri la notizia del furto. Ormai abitazioni e attività sono costantemente a rischio, le bande agiscono anche di giorno, approfittando dell'assenza dei padroni di casa, violano le case protette da allarmi, mettono a segno furti lampo, portano via denaro e gioielli e soprattutto fanno grandi danni a infissi, mobili e suppellettili. A volte entrano abitazioni con furia devastante, seminando distruzione e questo preoccupa soprattutto i cittadini che ormai non hanno denaro, né gioielli in casa.