Un'altra nottata di ordinaria follia peri residenti delle zone periferiche di Cassino e di Cervaro. Un'altra nottata tra telefonate alle forze dell'ordine e messaggistica istantanea tra residenti per combattere l' "avanzata"dei ladri, in zone visitate di continuo da bande senza pudore. 

L'allarme
Il segnale arriva intorno alle 20. È solo il primo di una lunga serie. In un'abitazione, in località Collecedro, la banda prova a colpire. I proprietari sono in casa ma loro sfondano il cancello elettrico e si dirigono in giardino per tentare di entrare lo stesso. Senza paura. L'allarme è disattivato ma il passaggio sotto la fotocellula manda un minimo avvertimento in casa: tanto basta ad indurre il proprietario a uscire fuori a dare un'occhiata. E si ritrova con i ladri in giardino faccia a faccia ma, fortunatamente, i malviventi si danno alla fuga. Immediati l'allarme e la chiamata ai carabinieri mentre più persone notano una Punto sospetta che, poco più avanti, cammina a passo d'uomo. Forse per recuperare i malviventi. Intanto, le telecamere hanno ripreso la banda in azione ma sono talmente coperti e incappucciati da assomigliare a un Ninja. Su whatsapp iniziano a girare le segnalazioni: i residenti sono guardinghi ma, pure in altre zone, l'allerta è massima.
«Ci sono case, qui in zona - racconta una ragazza - dove sono venuti due o tre volte. Siamo ossessionati».
Anche perché, nonostante la gente sappia bene che la nottata trascorrerà con gli occhi aperti e attraverso un presidio inevitabile, i ladri continuano la loro corsa.
E tentano di entrare anche in via Santa Lucia e in zona Fontanarosa, sempre con i proprietari in casa. Altre due aree "martoriate" dal passaggio dei ladri che hanno fatto incetta di soldi e gioielli. Illuminazione e telecamere Inutile girarci intorno. I residenti di queste zone di campagna tra Cervaro e Cassino continuano a chiedere alle rispettive amministrazioni maggiore sicurezza attraverso adeguati sistemi di video-sorveglianza e un'appropriata illuminazione, laddove esistono zone dove i punti luce neppure ci sono. Sarebbe un aiuto concreto anche alla serenità della gente.