Ha prima tentato di rubare nel bar Le Terrazze e poi, dopo esser stato bloccato, ha aggredito i carabinieri. È stato così arrestato per tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale Gerardo Campioni, 24 anni di Vico nel Lazio. L'allarme, involontariamente attivato dallo stesso, è scattato l'altra notte. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri del Norm della compagnia di Frosinone, diretti dal maggiore Matteo Branchinellie dal luogotenente Angelo Pizzotti, l'uomo avrebbeprovatoa entrare nel bar di corso della Repubblica sfondato la vetrata con una pietra e una spranga.
Così facendo attivava il sistema di allarme collegato con un istituto di vigilanza. Fortuna ha voluto che un operatore della stessa società si trovasse a poca distanza. Così il vigilante ha fatto appena in tempo a vedere l'uomo che tentava la fuga aggrappandosi a un albero e percorrendo le scale che portano verso piazza VI dicembre. Nel frattempo, l'allarme veniva dato anche al 112. La centrale inviava sul posto una pattuglia che, nel giro di pochi minuti, riusciva a individuare il ventiquattrenne mentre cercava di nascondersi all'interno di un sottoscala. A seguito del riconosciuto della guardia giurata i militari decidevanodi portareilgiovane incaserma per gli ulteriori accertamenti. Tuttavia, l'uomo opponeva resistenza ai carabinieri che cercavano di farlo salire in auto. Solo grazie all'intervento di agenti in borghese della polizia il ragazzo veniva bloccatoe portatonel comando dell'Arma di viale Mazzini. Alla fine Campioni è stato arrestato e condotto nella casa circondariale come deciso dal sostituto procuratore di turno. È accusato di resistenza, lesioni a pubblico ufficialee tentato furto aggravato. Si sta valutando anche l'opportunità di adottare nei suoi confronti una misura di prevenzione. Si indaga intanto anche per altri colpi effettuati con la stessa tecnica nelle pizzerie di via Cicerone e via Tagliamento nei giorni scorsi.