La notizia della morte di Paolo Spalvieri ha destato grande sbigottimento e dolore nella comunità di Isola del Liri, dove l'uomo viveva. 44 anni compiuti lo scorso 22 dicembre, sposato e con figli, l'uomo era un grandissimo appassionato di moto, tanto da trasformare la sua passione in un lavoro: lavorava infatti in un'officina meccanica specializzata proprio in moto. E il destino crudele ha voluto che proprio su una moto, un modello KTM, tra l'altro secondo i primi accertamenti non di sua proprietà, trovasse la morte intorno alle 16.30 di oggi. Il tragico incidente si è verificato in località Selva Alta, in territorio di Isola del Liri ma al confine con Sora. Tantissimi gli amici che sono accorsi alla camera mortuaria del cimitero di Sora, dove la salma è stata trasferita in attesa dell'esame esterno del cadavere che dovrebbe svolgersi domani mattina e tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati sulla sua bacheca di Facebook. In corso di accertamento da parte della polizia stradale di Sora le cause dell'incidente mortale (pare, secondo una prima e sommaria ricostruzione, che Paolo Spalvieri nonostante la grande esperienza di guida delle "due ruote" abbia perso il controllo del mezzo finendo fuori strada e battendo rovinosamente a terra dopo un volo di diversi metri).
"Ci ha lasciato un padre di famiglia, un bravo marito e un ottimo amico. "Con le parole avvolte dal dolore gli amici del centauro Paolo Spalvieri piangono l'improvvisa morte del 44enne che le moto le conosceva bene. L'uomo lavorava presso una nota officina meccanica di Isola del Liri ed era sempre disponibile a dare un consiglio a tutti. "Una vera tragedia" - si commentava tra i presenti sulla zona Selva Alta di Isola del Liri dove è avvenuto il sinistro. "Paolo abitava poco distante dal luogo dell'incidente"- ha osservato una signora .

Tragico incidente in moto intorno alle 16.30 di oggi in località Selva Alta, in territorio di Isola del Liri ma al confine con Sora: Paolo Spalvieri, 44 anni compiuti lo scorso 22 dicembre, residente a Isola del Liri, mentre era in sella ad una moto KTM (che dai primi accertamenti svolti dalle forze dell'ordine sembrerebbe non essere di sua proprietà), per cause in corso di accertamento ha perso il controllo del mezzo ed è finito fuori strada. Il centauro, sposato, con figli e di professione meccanico specializzato proprio in moto (il che farebbe pensare che stesse "provando" una "due ruote" da poco riparata o passata per la sua officina), è stato sbalzato dalla sella della motocicletta e dopo un volo di diversi metri ha sbattuto violentemente per terra. Il decesso, secondo i primi riscontri medici, sarebbe stato immediato. Nell'incidente Paolo Spalvieri avrebbe fatto tutto da solo, senza coinvolgere altre vetture. 
Sul posto si sono portati i mezzi ed i sanitari dell'Ares 118, che però a quanto pare hanno solo potuto constatare la morte dell'uomo, la polizia stradale di Sora, che, coadiuvata da carabinieri e polizia locale sella città volsca, ha effettuato i primi rilievi. 
La salma è stata quindi trasferita presso la camera mortuaria del cimitero di Sora, dove domani mattina verrà eseguita un'ispezione cadaverica esterna in attesa che il magistrato decida se effettuare o meno l'autopsia.