Gli inquirenti della squadra mobile di Frosinone, con l'ausilio delle unità cinofile, hanno attenzionato la zona della stazione ferroviaria, nella parte bassa del capoluogo, nota come ritrovo di pusher e clienti, nell'ambito di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti. Durante i controlli, gli agenti in borghese hanno fermato un 19enne del Gambia, domiciliato nel cassinate e con precedenti specifici. Il giovane è stato trovato in possesso di sei bustine di canapa indiana per un totale di quasi 9 grammi. I poliziotti, visto il ritrovamento, hanno deciso di estendere la perquisizione anche all'abitazione del ragazzo all'interno della quale è stata rinvenuta e sequestrata altra sostanza stupefacente. In particolare, il 19enne nascondeva in casa 1,41 grammi di marijuana e 28 bustine già pronte per la vendita al dettaglio. Per il gambiano è scattato, così, l'arresto in flagranza di reato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Dopo la direttissima, l'arresto è stato convalidato con l'obbligo di dimora a Piedimonte San Germano.