Due fratelli, risultati morosi, si erano allacciati abusivamente alla rete idrica bypassando il contatore dell'Acea. L'autorità giudiziaria ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per entrambi.