In questo mondo di ladri… Comincia così una nota canzone di Antonello Venditti. Di ladri e truffatori aggiungiamo noi. E ci fermiamo qui. Oggigiorno, ahimé, si sente sempre più parlare di furti, ma anche di raggiri. Un nuovo episodio delinquenziale si è registrato ieri a Ferentino. Nel mirino dei malviventi una signora ottantenne che abita nella zona San Nicola.
Ieri mattina la donna, mentre era sola in casa, ha ricevuto una telefonata. Dall'altra parte del cavo una voce maschile e cordiale, si è presentata all'anziana sostenendo di essere amica di sua figlia, chiamandola esattamente per nome. Avrebbe dovuto riscuotere da lei dei soldi, giacché avrebbe acquistato alcuni pezzi del computer utilizzato dalla figlia dell'anziana. E di lì a poco sarebbe passata a casa della donna per incassare la somma di denaro, nonostante che la poveretta avesse risposto di non sapere nulla di quella storia. Sta di fatto che poco più tardi sconosciuti hanno bussato al portone della ferentinate. Lei, impaurita, ha mangiato la foglia e si è barricata in casa telefonando a qualche familiare o forse ai carabinieri. Molto probabilmente i truffatori, di fronte alla rinuncia dell'apertura del portone, avranno immaginato che la loro preda stesse chiedendo aiuto a qualcuno, per cui hanno preferito tagliare la corda. Quando i militari poco dopo sono piombati sul posto, dei malintenzionati non c'era più traccia. In questo caso per fortuna l'epilogo è meno amaro di eventi simili che si sono consumati in passato, allorquando le truffe a scapito di anziani sono andate in porto. Non sarà molto probabilmente l'ultimo tentativo d'inganno quello avvenuto ieri, è bene quindi prestare molta attenzione e si consiglia di rivolgersi immediatamente al 112 in caso di necessità.