Tre appartamenti di una palazzina in via Sicilia nel mirino dei ladri. Due colpi andati a segno, un terzo sfumato per un soffio. Questo è accaduto nel pomeriggio di domenica nella popolosa zona abitata da un centinaio di famiglie e che ha gettato nello sconforto e nella rabbia i proprietari. Indagano i carabinieri.

I fatti

Sicuramente i ladri avevano individuato il loro obiettivo da tempo. E così domenica, approfittando dell'assenza dei proprietari degli appartamenti, vista la giornata di festa, hanno colpito. Sono passati da dietro, dal lato del giardino, entrando nelle case del primo e del secondo piano dopo aver forzato le finestre.
In uno degli appartamenti, una volta entrati, hanno rubato oro e contanti, nel secondo, oltre ai soldi, hanno portato via dei buoni postali che però non potranno utilizzare. Hanno poi deciso di colpire un terzo appartamento ma la presenza della proprietaria li ha messi in fuga.
Ad accorgersi del grave episodio gli stessi residenti una volta rientrati nelle loro abitazioni. Subito si sono accorti della "visita" dei ladri. Sono stati così chiamati i carabinieri che giunti sul posto hanno avviato le indagini. Vista la zona e la presenza di numerose case si ipotizza che si possa trattare di persone che conoscevano bene le abitudini delle vittime individuate. Inutile sottolineare come il fatto abbia generato rabbia e amarezza. Rabbia per la violazione della privacy e amarezza per la perdita di oggetti di valore che avevano anche un forte significato affettivo. La serie di furti nelle case non si ferma dopo i casi e gli episodi accaduti in varie zone di Alatri sia del centro che della periferia.