In trasferta da Frosinone per spacciare. Colto in flagranza di reato è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pusher, un ventiseienne del capoluogo,è statobeccato in auto con la "maria". Ieri mattina il processo per direttissima, dopo la convalida dell'arresto. È tornato subito in libertà. Un normale controllo ha permesso ai carabinieri al comando del luogotenente Giovanni Franzese di individuare il ragazzo. Avevano avvistato un'auto sospetta.
L'odore di marijuana era inconfondibile tanto che è scattata la perquisizione. Aveva 100 grammi di stupefacente, suddiviso in dosi pronte per lo spaccio e 420 euro, ritenuti proventi dell'attività illecita. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire altri 11 grammi di droga e materiale per confezionare le dosi. Nei suoi confronti anche il foglio di via con divieto di ritorno a Veroli per tre anni.