Viaggiava a bordo della sua auto nel centro di Veroli quando è stato fermato, la scorsa notte, dai militari della locale stazione per un controllo. A finire nel mirino dei carabinieri, impegnati in un servizio finalizzato a contrastare l'uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti, un 26enne di Frosinone incensurato. A seguito di una perquisizione personale e veicolare il giovane è stato trovato in possesso di circa 100gr di marijuana già suddivisa in dosi pronte per lo spaccio, e della somma di 420 euro in contanti ritenuta provento dell'attività illecita. I militari della cittadina ernica insospettiti hanno, a quel punto, deciso di perquisire anche l'abitazione del 26enne, all'interno della quale sono stati rinvenuti ulteriori 11 grammi di sostanza stupefacente oltre a materiale di vario tipo utilizzato per il confezionamento delle dosi. Per il giovane sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. In attesa del rito per direttissima, nei confronti dello spacciatore è stata avanzata anche la proposta del rimpatrio con F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Veroli per tre anni.