C'è incredulità a Sonnino per la tragica notizia del suicidio di un 32enne padre di famiglia. Il gesto estremo è stato consumato all'interno dell'officina di famiglia sottostante alla sua abitazione probabilmente a causa dello scoramento dello stesso giovane viste le condizioni economiche in cui versava. Di certo il suo gesto non risolve, anzi complica, la situazione della moglie, lasciata vedova giovane e dei suoi due figli costretti a crescere senza un padre.La notizia ha fatto rapidamente il giro del paese intorno alle 21 di giovedì.
A fare l'atroce scoperta è stato suo padre che ha immediatamente che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine.
I carabinieri della locale Stazione che si sono precipitati sul luogo insieme al personale del 118 della locale postazione, non hanno potuto fare altro che constatare l'avvenuto decesso. Per mettere fine alla sua vita, il 32enne ha scelto di impiccarsi.
La salma è stata quindi restituita ai familiari che disporranno ora riguardo le esequie funebri del giovane. In molti, che lo conoscevano, non riescono a capacitarsi del gesto del giovane, che lavorava come operaio, forse oppresso dall'idea di essere diventato per la seconda volta padre, in una situazione economica e personale che qualcuno definisce precaria