È calato il silenzio sullo stabilimento dell'ex Ideal Standard di Roccasecca. La fabbrica è spenta. È ufficialmente della Saxa Grestone, ora inizia una nuova vita per il sito roccaseccano: verrà smontato e rimontato, mentre i lavoratori andranno in cassa integrazione. Giovedì in Regione Lazio i sindacati - con i generali Ugl Chimici Enzo Valente, Filctem Cgil Sandro Chiarlitti, Femca Cisl Antonella Valeriani e Uiltec Uil Mauro Piscitelli - hanno sottoscritto l'accordo per la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori Saxa Grestone ex Ideal Standard.
Tutte le attività della multinazionale, compresi i 279 dipendenti più i 17 apprendisti, sono passati alla società guidata dall'imprenditore Francesco Borgomeo. E proprio il presidente Borgomeo martedì era arrivato in fabbrica durante l'assemblea generale in sala mensa per conoscere "gli artigiani della ceramica", presentarsi e illustrare le tempistiche del piano industriale: «Il primo gennaio 2019 partirà il primo forno, poi il secondo e così il terzo e tutti rientreranno in fabbrica». Non ha solo stretto la mano a ogni dipendente ma un vero e proprio patto di fiducia e di lealtà. Infatti Borgomeo punta tutto sul rapporto umano. È stato il momento del sì, come in un matrimonio dove la Saxa Grestone è la moglie giovane «più giovane e con tantissima energia e voglia di fare - ha scherzato Borgomeo - Dobbiamo guardare avanti, siamo quasi all'inizio di una nuova grande storia. Sarà una sfida bellissima dobbiamo continuare a tenere altissima l'attenzione su di noi perché l'Italia dovrà continuare a parlare di noi raccontando la bella storia che diventerà sviluppo ed esempio per altre realtà». E i lavoratori hanno risposto presente. Quando andrà in giro per l'Italia con i campioni dei sampietrini che verranno prodotti nello stabilimento a Roccasecca potrà dire «Saranno anche migliori di questi campioni prodotti in laboratorio», parola di lavoratori. In ogni sampietrino i lavoratori ci metteranno il cuore. «Qui c'è un materiale umano straordinario. Queste persone hanno fatto grande chi ci ha pugnalato alle spalle, faranno grande anche Saxa Gerstone», la promessa del lavoratore più anziano Donato Grimaldi che poi ha abbracciato Borgomeo. «Ci siamo fatti conoscere dall'Ideal standard per quanto eravamo eccezionali - ha aggiunto Onorino Zonfrilli - e mi auguro che questa fabbrica diventi il primo sito nel mondo».