L'odissea a lieto fine nella sanità ciociara. È un familiare a raccontare la vicenda. Alle 10 giungono al pronto soccorso di Frosinone per un serio problema di salute di un congiunto. L'uomo staziona lì per ben 2 giorni su una barella. Martedì, al pronto soccorso per un giro di ispezione, appare il direttore sanitario dott. Fabi, il quale incrocia lo sguardo della figlia sofferente. La quale, scambiando il direttore per un dottore, racconta la propria odissea. Passano un paio di ore ed il papà viene visitato, ricevendo la cura di cui necessita. Si ringrazia il dottor Mansueto noto oncologo, che ha prestato il suo tempo per la visita nonostante le molteplice difficoltà dovute all'assenza di personale; era da solo a gestire tutto il reparto.
Un grazie di vero cuore per la gentilezza, la umiltà, la professionalità, all'infermiera Daniela Venditti la quale svolge il suo lavoro con immensa professionalità.