Droga e armi. Tanta droga, quasi mezzo chilo di cocaina, trovata in una cassaforte murata in un sottotetto. Un "capolavoro" investigativo da parte della Polizia di Stato di Cassino dall'alba di ieri in azione insieme alla squadra dei cinofili di Nettuno (Neki-Enduro ).  Agenti e poliziotti a quattro zampe sono riusciti a trovare un deposito urbano di polvere bianca in un sottotetto, bassissimo, dove solo un occhio esperto poteva notare che nella parete c'era qualcosa che non andava. Una porzione di muro che - pur identica alle altre - era, in realtà, uno "sportello" che nascondeva una cassaforte.
Gli uomini del dottor Tocco l'hanno smurata e aperta.
All'interno un bottino da decine di migliaia di euro. Oltre 400 grammi di cocaina sotto vuoto, più quasi 10.000 di banconote di vario taglio. Così la polizia ha tratto in arresto M.G. di Cassino di 30 anni, già agli arresti domiciliari, per lesioni, per detenzione illegale di sostanza stupefacente e per detenzione illegale di una pistola calibro 22 . Migliaia le dosi che si ricavano da un simile carico. Droga che, ancora una volta, è stata tolta dalla piazza-regina dello spaccio. Tanti i sequestri della polizia, negli ultimi giorni, centinaia e centinaia di grammi tolti al malaffare provocando inevitabili conseguenze a un mercato dello spaccio che - spesso - non salda alla consegna l'intero carico.