"Gioielleria Pina" a Tecchiena assaltata nel cuore della notte, intorno all'una e mezza. Una vera e propria "spaccata", vetrine sfondate con un paletto e gioielli rubati per un valore di alcune migliaia di euro. Ingenti i danni a cui dovranno far fronte i titolari dopo il colpo con scasso. L'attività commerciale è la stessa che un anno fa era entrata nel mirino di alcuni rapinatori fermati e arrestati proprio prima di colpire. I carabinieri, in quell'operazione, utilizzarono addirittura un elicottero.

Il colpo dell'altra notte è stato studiato nei minimi dettagli. La gioielleria si trova in un punto strategico, con numerose vie di fuga proprio a ridosso della Statale 155, all'altezza del semaforo e vicino ad altre attività commerciali. Hanno agito in due, così come confermato dai filmati del sistema di videosorveglianza dell'attività. Entrambi con il volto coperto da passamontagna e con tute nere. In mano avevano un enorme paletto e la loro azione è durata in tutto un minuto e mezzo. Il tempo necessario per sfondare le vetrine su ambo i lati della gioielleria e rubare tutto quello che era esposto. Poi si sono dati alla fuga e non si esclude che ad attenderli su un'automobile ci fosse un terzo complice.

I proprietari, grazie al sistema di allarme, sono stati immediatamente informati dell'accaduto e si sono precipitati sul posto. Amareggiati, si sono subito resi conto della "visita" dei ladri. Hanno chiamato i carabinieri che hanno effettuato tutti i rilievi e avviato le indagini. Ieri mattina hanno iniziato a ripulire il negozio. Rabbia e amarezza per l'accaduto e soprattutto tanta solidarietà da parte dei cittadini. Il valore del bottino non è stato ancora quantificato ma con i danni alle enormi vetrate supera di sicuro i diecimila euro.

A Tecchiena è l'ennesimo furto con scasso. Qualche giorno fa era stata presa di mira una tabaccheria nella vicina Montereo, con i due responsabili individuati e denunciati, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza. Strumento che i proprietari della gioielleria si augurano possa essere utile per scovare i malviventi che la notte scorsa hanno agito per scassinare la loro attività commerciale.