La neve fa paura ma i Comuni montani del Cassinate si preparano per farsi trovare pronti. Da evitare i disagi vissuti con la straordinaria nevicata del 2012 quando ci fu l'isolamento: questo il diktat del sindaco di Vallerotonda, Gianfranco Verallo.
Le previsioni meteo della protezione civile preannunciano, per il fine settimana e l'inizio della prossima, copiose precipitazioni nevose e condizioni microtermiche assimilabili ai Paesi nordici. Infatti, la neve sta arrivando sui monti cassinati tra Acquafondata, Viticuso e Vallerotonda.
«La nostra memoria storica recente - ha commentato Verallo - rivive, con estrema apprensione, quanto accaduto nel 2012: Valvori, Cerreto e Vallerotonda isolate e la frazione Cardito in condizioni apocalittiche, priva di energia elettrica, telefonia fissa e mobile e con una precipitazione che, in alcuni punti, raggiungeva un'altezza di tre metri».
Nessun allarmismo da parte del primo cittadino che ha diffuso attraverso i social una nota alla popolazione per non farsi trovare impreparati.
«Oggi non possiamo farci trovare impreparati - scrive il sindaco Verallo - pertanto si invitano tutti gli allevatori a custodire i propri animali in aree circoscritte ed approvvigionate con scorte in foraggio per almeno una settimana. In questo modo saremo in grado, in caso di necessità, di intervenire con maggiori risorse umane, nello sgombero delle strade di accesso alle abitazioni, per tutto ciò, comunque, seguirà opportuna ordinanza. Il presente avviso non deve essere in alcun modo motivo di allarme ma mera comunicazione precauzionale».