Sono stati individuati gli autori del furto al ripetitore della Wind3 di Castro dei Volsci. Si tratta di un 50enne, un 39enne ed un 36enne, di origini campane. I tre sono stati rintracciati dai carabinieri di Pofi durante un servizio finalizzato alla prevenzione dei furti. I militari operanti, dopo aver fermato un furgone in una strada senza uscita nei pressi di un ripetitore sito nello stesso comune, hanno proceduto alla perquisizione del veicolo a bordo del quale sono state rinvenute 16 batterie a gel monoblocchi, svariati metri di cavi di rame ed una cassetta degli attrezzi. I tre malfattori non sono riusciti a fornire valide giustificazioni circa la loro presenza nel comune ciociaro ne hanno saputo spiegare ai carabinieri la provenienza della merce trasportata. A seguito di mirate ricerche volte ad individuare, tra le varie società telefoniche, quale fosse stata vittima del probabile furto, i militari hanno accertato che il materiale fosse il provento del furto avvenuto presso il ripetitore della società Wind3 a Castro dei Volsci, per il quale era stata sporta denuncia dal responsabile. La merce è stata, così, riconsegnata al legittimo proprietario mentre i tre malfattori sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di ricettazione, e nei loro confronti è stata avanzata la proposta per il foglio di via obbligatorio dal comune di Pofi.