Questa mattina ad Alatri, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone, unitamente a quelli delle Compagnie di Frosinone ed Alatri, nonchè agli uomini della Squadra Mobile della locale Questura, nell'ambito del servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di "detenzione ai fini spaccio sostanze stupefacenti" un 49enne (L.M.) ed una 47enne (F.B.), entrambi di Alatri, incensurati.
I predetti, nel corso di due distinte perquisizioni domiciliari, eseguite presso una civile abitazione ed un'attività commerciali, venivano trovati rispettivamente in possesso di: L.M., 730 gr di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in sette panetti, gr 11 di cocaina già confezionata in bustine di cellophane e pronta ad essere smerciata, nonché un bilancino di precisione; F.B., un panetto da 100 gr di sostanza stupefacente del tipo hashish, 53 gr della medesima sostanza, gr 65 di marijuana già confezionata in bustine di cellophane e pronta alla vendita, un bilancino di precisione, nonché la somma contante di 2.130,00 euro composta da banconote di vario taglio e ritenuta provento dell'illecita attività di spaccio . La sostanza stupefacente ed il materiale idoneo per il confezionamento, venivano nel medesimo contesto operativo sottoposti a sequestro unitamente alla somma di denaro. Espletate le formalità di rito, gli arrestati, venivano condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari a disposizione dell'A.G. L'attività si inquadra nel complesso delle attività di prevenzione e repressione che nella specifica materia Polizia e Carabinieri, in sinergia tra loro, da tempo stanno predisponendo ed attuando, al fine di arginare un fenomeno sempre più diffuso in questa provincia, che, anche alla luce di recenti operazioni di polizia, è divenuta un crocevia per traffici di rilevante portata