Incidente sulla Casilina. Un furgone esce fuori strada, fortunatamente senza ribaltarsi, poiché si adagia su un terrapieno.
Stessa dinamica del sinistro verificatosi la settimana scorsa, in cui era rimasto coinvolto un camion che trasportava bombole del gas. L'incidente si è verificato ieri mattina, intorno alle 11, sul tratto di Casilina, tra l'incrocio con via Moricino e quello con via Campidoglio. Il furgone viaggiava in direzione nord quando, finendo forse con le ruote sul battistrada (da qualche settimana reso scivoloso da fango depositato a seguito dell'intervento di pulizia dei fossi di smaltimento delle acque effettuato dall'Astral), ha sbandato finendo nel fosso e appoggiandosi con la fiancata al terreno laterale. Come nel caso dell'altro incidente, l'autista è uscito fortunatamente illeso. Sul luogo sono intervenuti i vigili urbani, il comandante Felicia Nalli che, in considerazione del secondo episodio registrato sullo stesso tratto con analoghe modalità, ha effettuato la segnalazione all'Astral con invito a ripristinare le condizioni di sicurezza.
Non a caso i mezzi coinvolti in entrambi i sinistri erano un camion e un furgone. Le dimensioni sono tali che più facilmente tendono a spostarsi sul bordo della strada e, se toccano il battistrada fangoso e viscido, è difficile rimanere sull'asfalto, anche perchè ormai si è creato una sorta di gradino, e la corsa finisce nel fosso. Dopo l'incidente il traffico ha subito qualche rallentamento, ma i vigili urbani hanno garantito la sicurezza e effettuato i rilievi di rito. Ora si attende un intervento risolutivo anche perchè il terreno rimosso e accumulato lungo il bordo strada, con la pioggia diventa viscido, invadendo la carreggiate e rendendo l'asfalto pericoloso.