E' notte, quella appena passata, quando al centralino dei carabinieri arriva la segnalazione di un furto in una tabaccheria del centro storico di Ferentino. I militari dell'aliquota radiomobile della compagnia di Anagni intervengono sul luogo indicato e proprio nei pressi del centro storico individuano un'auto di grossa cilindrata con a bordo 4 individui travisati da tute e passamontagna. I carabinieri, a quel punto, intimano l'alt ai malviventi ma uno di loro, allo scopo di assicurarsi la fuga, dall'interno dell'abitacolo, punta una pistola contro gli operanti che, per difendersi, esplodono un colpo di arma da fuoco attingendo il cofano motore dell'autovettura in fuga. I ladri, però, non si fermano e avendo la strada sbarrata dall'autovettura militare, cambiano repentinamente il senso di marcia percorrendo in retromarcia un tratto della centralissima via XX Settembre. Nella spericolata manovra alcuni paletti delimitanti la carreggiata vengono danneggiati, ma i malviventi riescono comunque a fuggire dileguandosi a folle velocità. Nonostante il tentativo di inseguimento posto in essere dai carabinieri, i quattro hanno fatto perdere le loro tracce sulla via Casilina e tutt'ora sono ricercati.