Nel tardo pomeriggio di ieri, in Paliano, i militari della locale Stazione, nel corso di un mirato servizio per il controllo del territorio, finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, 31enne di origini bulgare e domiciliato nell'hinterland della Capitale, per "detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere".
Il predetto, sorpreso alla guida della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di 2 involucri in cellophane, di cui uno sulla sua persona e l'altro all'interno del veicolo, contenenti circa 31 grammi di "cocaina", già suddivisa in dosi,  nonché la somma di euro 2.000 circa in banconote di vario taglio, ritenute provento dell'attività illecita. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito, altresì, di rinvenire un bilancino di precisione, materiale vario atto al confezionamento dello stupefacente nonché una pistola scacciacani priva del tappo rosso, il tutto sottoposto a sequestro.
A carico dell'arrestato, che espletate le formalità di rito è stato trattenuto presso quelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, è stata avanzata, altresì, la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di via obbligatorio.