Una frana che poteva finire in tragedia. Paura ieri, intorno alle 13, sulla strada statale 666 quando una grossa porzione della parete rocciosa che costeggia la statale, nel tratto che collega Sora a Campoli Appennino, si è improvvisamente staccata ed è franata sulla carreggiata. Sul luogo dello smottamento, che si è verificato in territorio del comune di Sora, si sono immediatamente portati i vigili del fuoco del distaccamento volsco. L'episodio non è il primo che si verifica in questa zona.
La pioggia battente degli ultimi giorni ha causato il distacco di un masso di grandi dimensioni che si è staccato dalla parete rocciosa finendo sulla strada.
Per mettere in sicurezza la strada dal punto di vista della circolazione sono giunti sul posto gli agenti della polizia locale agli ordini del comandante Rocco Dei Cicchi e una pattuglia dei carabinieri di Sora. Senso unico alternato sul tratto coinvolto dalla frana con tanto di semaforo per regolare al meglio il flusso delle auto. Le operazioni di rimozione del masso dalla carreggiata sono state affidate all'Astral. «Questa nostra terra non è più sicura ha detto una automobilista mentre aspettava il suo turno per poter percorrere la strada e tornare a Campoli Appennino Sapevo della frana, mi avevano informata.
Passo qui ogni giorno per andare e tornare dal lavoro. Speriamo che tutto torni presto alla normalità».