Scaglia un piatto di gnocchi contro la giovane moglie, poi l'afferra per i capelli e la picchia davanti ai figli piccoli. Ennesima storia di maltrattamenti tra le mura domestiche: ancora una volta la vittima della drammatica storia è una donna. Una donna che, nonostante tutto, ha trovato la forza di denunciare. L'allarme giunto sulla linea del 113 del Commissariato di Cassino - coordinato dal vicequestore Alessandro Tocco - è per una lite in famiglia. L'arrivo in zona San Bartolomeo di una delle Volanti di pattuglia sul territorio è immediato. Quando gli agenti del Commissariato giungono sul posto trovano una donna ferita a seguito di una discussione nata per futili motivi.  Il marito, un quarantatreenne di origini marocchine, al culmine di una violenza verbale nata da questioni personali ha scagliato un piatto di gnocchi colpendola alle spalle. Poi, afferrandola per i capelli, l'ha spintonata a terra. Tutto questo davanti ai figli. Per il marito violento è scattata una denuncia per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e minacce. La donna, condotta in ospedale per le cure del caso, ne avrà per almeno 10 giorni. Il suo coraggio ha permesso agli agenti di poter intervenire nell'immediatezza, prevenendo il peggio. E mettendo fine a violenze inaudite.