Nella giornata di sabato scorso, i militari della Compagnia di Alatri, hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio. Il servizio, che ha visto impiegate diverse pattuglie dell'Arma di Alatri, Veroli e Fiuggi, ha consentito di controllare 63 persone e 51 mezzi. Nel corso dei controlli, due persone di origine albanese, da anni residenti in Ciociaria e già note alle forze dell'ordine per reati contro la persona, il patrimonio e detenzione di sostanze stupefacenti, sono state sorprese mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo vicino a obiettivi sensibili nel territorio Veroli, tra cui vicino alle abitazioni. Nei loro confronti, ricorrendone i presupposti di legge, gli uomini dell'A rma, al comando del luogotenente Giovanni Franzese, tutti coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo, hanno inoltrato la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel Comune di Veroli per tre anni.