Brutta sorpresa ieri mattina per i bambini e i loro genitori che hanno approfittato della bella giornata dal clima tiepido per trascorrere qualche ora nel parco Baden Powell. Alcuni hanno indossato il costume di carnevale intenzionati a iniziare le feste delle prossime settimane. Ma alcuni dei giochi tanto amati dai piccoli che frequentano il parco erano in pezzi. Completamente distrutti e inaccessibili. Le assi di legno spezzate e le parti in plastica rotte, spaccate o scheggiate. Anche i cestini sono finiti nel mirino di questi incivili, alcuni sono stati addirittura staccati dalla terra con tutto il basamento in cemento, i rifiuti ovviamente sono usciti spargendosi intorno. I genitori sono indignati e furiosi. «La villa comunale è diventata off limits, questo parco è molto bello, è centrale e siamo in tanti a venire qui. Non è molto grande ed è possibile controllare facilmente i bambini con lo sguardo ha detto Cecilia, mamma di due bambini una femminuccia che frequenta le scuole elementari poco distanti e di un maschietto invece che ancora va alla materna Purtroppo però ogni giorno ce ‘è una nuova anche qui». Le famiglie chiedono maggiore controllo sia durante il giorno che la sera, quando l'area è frequentata invece da ragazzi ovviamente più grandi.
«È possibile che più che di un atto vandalico mirato questo sia il frutto di una goliardata, una birra di troppo, la voglia di dimostrare agli amici qualcosa e questo è il risultato ma comunque non ci sono giustificazioni -ha incalzato Giulio, un papà molto arrabbiato- La cosa che a me fa arrabbiare è che il danno è evidente e oggi non c'è una transenna a chiudere questa parte dell'area giochi. Ci sono delle travi spezzate, se un bambino ci sale potrebbe ferirsi anche gravemente. È ovvio che non mandiamo i nostri figli su un gioco rotto ma i bambini ci mettono un secondo a scappare e poi dopo è troppo tardi. Qua si tratta d essere superficiali e indifferenti». Le mamme e i papà restano in attesa di ulteriori provvedimenti.