Parola d'ordine: periferie sicure. I carabinieri della Compagnia di Sora, coadiuvati dai colleghi del Nucleo dell'Ispettorato del lavoro di Frosinone, del Nucleo antisofisticazioni di Latina nonché da quelli delle Compagnie intervento operativo del 10° reggimento "Campania" e del 14° battaglione "Calabria", sono stati impegnati sabato e domenica in un servizio straordinario di controlli, predisposto dal Comando provinciale dell'Arma, a Sora e Isola del Liri.
Nella città delle cascate i militari del Nucleo dell'Ispettorato del lavoro di Frosinone, dopo il controllo di un esercizio commerciale, hanno rilevato anomalie relative al servizio di videosorveglianza e fatto scattare le sanzioni del caso. I militari del Nas di Latina hanno invece ispezionato un noto locale constatando l'assenza degli apparecchi e delle tabelle relativi alla rilevazione del tasso alcolico.
Sempre nel weekend di controlli i militari hanno fermato tre soggetti di origine campana che si aggiravano senza giustificato motivo nei pressi abitazioni isolate: per loro è stata proposto il foglio di via con divieto di ritorno nella zona per tre anni. Dai controlli effettuati in diversi locali e stradine dei centri storici di Isola del Liri e Sora è emersa anche droga; sono stati individuati dieci uomini in possesso di sostante stupefacenti: due minori di Sora (uno in possesso di una dose di marijuana e l'altro con 5,40 grammi di hashish), gli altri di età compresa tra i 25 e i 41 anni sorpresi anche con cocaina e crack, alcuni residenti nei paesi del circondario. Denunciate tre persone alle quali sono state sequestrate le rispettive auto perché guidavano in evidente stato di ebbrezza alcolica o sotto l'effetto di droghe.
L'imponente operazione, che ha visto impegnati 38 militari e 16 automezzi, ha premesso inoltre di controllare 106 autoveicoli, 194 persone, elevare dieci contravvenzioni al codice della strada, con la rimozione forzata di auto, oltre al controllo di quattro esercizi pubblici.