Televisioni, materassi ma anche sanitari. Non siamo in un negozio o al mercato, ma a Pontecorvo lungo le strade. E questi sono i prodotti abbandonati da incivili generando, così, le tanto famigerate discariche abusive. Una situazione che si protrae da ormai molto tempo e che continua a suscitare forte malcontento tra i cittadini che assistono a un tale scempio. La situazione è esplosa maggiormente la scorsa settimana quando un improvviso guasto dei compattatori ha mandato in tilt la raccolta dei rifiuti. Il Palazzo municipale si è subito mobilitato con un piano d'emergenza dando disposizioni di proseguire la raccolta anche fuori dal normale orario di lavoro.Ma i rifiuti lasciati erano molti e così i cassonetti si sono riempiti in pochissimo tempo. Una situazione che è diventata l'occasione perfetta per i cosiddetti "killer dell'ambiente" che hanno abbandonato rifiuti senza problemi.Passata l'emergenza e raccolta l'immondizia sono rimasti a fare la loro "sporca figura" gli ingombranti gettati via illecitamente. Dai materassi ai televisori fino ad arrivare ai sanitari. Ma non sono mancati neanche gli imballaggi gettati non solo vicino ai cassonetti ma anche sui terreni laterali. E solo pochi giorni fa i cassonetti di via Ravano furono completamente invasi dai resti delle potature delle piante. Qualcuno dopo essersi preso cura del proprio giardino ha pensato di gettare gli scarti nel cassonetto. Situazioni difficili che hanno sollevato durissime polemiche da parte dei residenti delle zone interessate stufi di un simile scempio. Una situazione che diventa ancor più complicata per chi possiede i terreni attigui ai cassonetti. A casa dei cani randagi, ma anche di chi butta le buste dell'immondizia direttamente dalle auto in corsa,questi terreni diventano una discarica a cielo aperto che poi i proprietari sono costretti a pulire. Per risolvere questo problema in tanti chiedono interventi immediati con controlli mirati. Anche perché, secondo molti, tanti di questi rifiuti potrebbero provenire dai paesi limitrofi dove attualmente è in funzione il servizio della differenziata.