Non bastano i rimedi del Comune per porre fine o quantomeno per ridurre il livello delle polveri sottili a Ferentino.
Non è affatto semplice per nessun Comune ostacolare le Pm10. Anche i dati di ieri di Arpa Lazio sulla qualità dell'aria in provincia di Frosinone, mettono in rilievo lo sforamento delle polveri sottili a Ferentino, con riferimento al 15 gennaio unico centro insieme a Frosinone scalo e Ceccano che ha registrato il superamento. Dall'inizio del 2018 nella città gigliata sono 4  gli sforamenti. Con molta probabilità come ogni anno saranno superati, malgrado che la centralina di rilevamento sia stata spostata in via Pietralata, fuori dal centro storico o dalla più caotica e trafficata, e verosimilmente più inquinata, zona di Sant'Agata che per anni ha accolto tale centralina. Di conseguenza ci sarebbe la necessità di monitorare in più punti di Ferentino il livello d'inquinamento, magari con apparecchiature mobili.
In ogni caso il sindaco Antonio Pompeo, per contribuire al risanamento della qualità dell'aria e per combattere lo smog da Pm10, ha firmato un'ordinanza per gli interventi di limitazione del traffico in città, in vigore dal 1° dicembre 2017 al 31 marzo 2018. Una decisione obbligata poiché la Regione Lazio ha stabilito il Piano di risanamento della qualità dell'aria nel territorio regionale. I provvedimenti in vigore a Ferentino consistono nel divieto di circolazione 0-24, dal lunedì al venerdì, per gli autoveicoli alimentati a benzina con caratteristiche emissive Euro 0 e 1. Inoltre il divieto di circolazione 0-24, dal lunedì al venerdì, per gli autoveicoli diesel con caratteristiche emissive Euro 0, 1, 2; divieto di circolazione 0-24 per ciclomotori e motoveicoli con motore a quattro tempi e caratteristiche emissive Euro 0; divieto di circolazione 0-24 per ciclomotori e motoveicoli con motore a due tempi e caratteristiche emissive Euro 0 e 1; divieto di circolazione, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 20 per i veicoli adibiti a trasporto merci con massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate, con eccezione dei veicoli a basso impatto ambientale (alimentati a gpl, metano, elettrici o ibridi, Euro 6) e dei veicoli degli operatori commerciali del mercato rionale del martedì. Prossime domeniche ecologiche 28 gennaio 2018 e 11 febbraio 2018. In questo caso blocco totale della circolazione veicolare, dalle 8 alle 18. Infine targhe alterne per tutti i veicoli a combustione interna ad uso privato il lunedì (targhe dispari) e venerdì (targhe pari) dalle 8,30 alle 13 e dalle 14 alle 21.30