Superstrada chiusa nel tratto compreso tra Belmonte Castello e Sant'Elia. Chiusa un'arteria di collegamento vitale per tenere unito Tirreno e Adriatico. Vitale, non solo per i mezzi pesanti ma per tutti quei lavoratori che hanno esigenza di spostarsi. Dall'11 gennaio è iniziato l'incubo anche per il Cassinate con una imponente caduta massi, di notte, che ha costretto a "isolare" l'importante tratto. E come inevitabile conseguenza c'è il lungo serpentone di auto e mezzi che affollano le strade provinciali, anche nei centri abitati. Ecco allora che si leva altra la voce dei consiglieri di opposizione di Belmonte, Emilio Roncone, Sergio Iannetta e Fabio Iannarelli che hanno «protocollato richiesta urgente con cui chiediamo la presenza del vigile negli orari di entrata e di uscita dei bambini da scuola alla luce dell'emergenza traffico di questi giorni causata dell'interruzione della superstrada. Speriamo in una pronta, sollecita e positiva risposta da parte del sindaco e dell'amministrazione comunale».