Nel weekend appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno eseguito numerosi controlli sia sulle arterie principali che nei quartieri periferici delle cittadine di Colleferro, Artena e Labico. Obiettivi primari sono stati l'identificazione di soggetti di interesse operativo, il controllo della circolazione stradale, la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e inerenti le sostanze stupefacenti.
In particolare, sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti si registrano due arresti. Il primo effettuato dai militari della Stazione di Colleferro che, in una zona isolata hanno controllato gli occupanti di un'autovettura al cui interno un 25enne, residente a Valmontone, è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. I Carabinieri proseguendo il controllo, hanno rinvenuto nella sua disponibilità ulteriori venticinque grammi di marijuana, un bilancino di precisone e vario materiale per il confezionamento della stessa. Il ragazzo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il conducente dell'autovettura è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Velletri per essersi rifiutato di sottoporsi al drug test.
Nei pressi di un locale notturno, i militari dell'Aliquota Radiomobile hanno controllato un giovane del posto, trovandolo in possesso di circa 10 g di hashish, suddivisa in dosi. La perquisizione nella sua abitazione ha permesso di rinvenire ulteriori 80 g della stessa sostanza stupefacente ed un bilancino di precisione. Il 19enne è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari.
Costante monitoraggio è stato effettuato inoltre nei confronti delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale. In tale contesto si registra, in Labico, un arresto da parte dei Carabinieri della locale Stazione, che durante il controllo presso l'abitazione di un 25enne sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per spaccio di sostanze stupefacenti, non lo hanno trovato. Il detenuto è stato rintracciato in strada e arrestato per evasione.
A seguito di una segnalazione per una lite in famiglia giunta al 112, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti all'interno di un'abitazione ad Artena, dove un 50enne cittadino romeno stava minacciando e spintonando la propria moglie. Alla vista dei militari, l'uomo, con precedenti, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all'assunzione di alcool, si è scagliato contro di loro ma è stato bloccato e arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale. Nel corso del rito direttissimo l'arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto per il 50enne il divieto di dimora nel comune di Artena.