Furto alla scuola la Rinascita di Frosinone, il Comune pubblica sul web la foto dell'autore. L'obiettivo è avere informazioni utili all'identificazione dell'uomo che, l'altra sera, è entrato in azione per rubare delle casse e un mixer.
L'incursione, non certo la prima all'interno dell'istituto scolastico di Selva Piana, è stata denunciata dal sindaco Nicola Ottaviani oltre che sul sito istituzionale dell'ente, con tanto di foto dell'autore, nel consiglio comunale di ieri. «Sperimentiamo una nuova forma di gogna mediatica» ha detto il primo cittadino in aula, ricordando i forti investimenti del Comune per quello che definisce «un piccolo fiore all'occhiello». Quindi ha ricordato i «7/8 accessi. È sempre lo stesso furfante. Chiediamo a chiunque lo conosca di offenderlo con discrezione». Ottaviani ha difeso l'utilità delle telecamere, precisando che «le immagini sono a disposizione dell'autorità giudiziaria».
Il ladro è riuscito entrare, dopo che l'attività didattica era finita, da una porta secondaria. Si è impossessato di casse e mixer non prima di essere passato sotto l'occhio della telecamere di sorveglianza. E sono proprio questi i frame messi sul web, anche sul canale youtube, dal Comune. Si vede un ragazzo con il cappuccio e una felpa che abbassa lo sguardo appena passa sotto la telecamera.
Sempre l'altra sera nella zona sono stati commessi altri due furti, ai danni di altrettante attività commerciali. In un caso è stato rubato un televisore.
In passato, quest'estate, i ladri avevano colpito la stessa scuola. Tanto che si era deciso di togliere la macchinetta che distribuisce cibi e bevande, che spesso fa gola ai malintenzionati che entrano nei locali pubblici. Come successo anche in altri istituti del capoluogo erano state prese di mira le lavagne elettroniche che, nel tentativo di portarle via, sono state rese in qualche caso inutilizzabili.