Era da poco trascorsa la mezzanotte quando una pattuglia della squadra volante, monitorando la parte alta della città, incrocia un individuo che, a piedi, alla richiesta degli agenti di fornire documenti e soprattutto contezza della sua presenza in quella zona particolare, attenzionata anche per lo spaccio di sostanze stupefacenti, si scaglia contro gli stessi minacciandoli e aggredendo fisicamente il capopattuglia. Pronta la reazione degli operatori che in breve tempo immobilizzano il malvivente, censito in banca dati come soggetto pericoloso con a carico svariati precedenti di polizia attinenti ai reati predatori e contro la persona, tra cui furto, resistenza, rapina, porto abusivo di armi e lesioni. Lo stesso trasferito negli uffici della questura, è stato arrestato su disposizione del P.M. con l'accusa di resistenza, lesioni e minaccia a pubblico ufficiale.