Truffato da un finto carabiniere versa 330 euro su un conto corrente per acquistare un telefonino, ma dopo aver scoperto il raggiro scatta la denuncia. E i veri militari dell'Arma della locale Stazione, agli ordini del comandante Belloni scoprono i due responsabili e li denunciano. La vittima di 44 anni di Paliano aveva sporto querela e dopo l'indagine sono finiti nei guai un 21enne e un 28enne di Taranto con l'accusa di "concorso in truffa e usurpazione di titoli". Le indagini hanno incastrato i due che avevano studiato il piano nei minimi dettagli. Infatti la coppia di truffatori mediante un'inserzione su un giornale di vendite online e presentandosi con il 21enne come carabiniere in servizio, hanno indotto la vittima a versare su un conto corrente a loro riconducibile, la somma di 330 euro. In cambio della promessa di vendita di un telefonino non mantenuta. Dalle ulteriori indagini è emerso altresì che sul profilo whatsapp di uno dei due era riportata la fotografia di un militare in uniforme da carabiniere, ovviamente falsa. I due sono stati denunciati e la foto fatta rimuovere.