Ieri pomeriggio si è sfiorata la tragedia nella struttura di Cappella Morrone, a Cassino (si tratta di uno spazio affidato ad un'associazione per far fronte all'emergenza abitativa di chi non ha casa, specie nei mesi invernali). Un forte odore di gas e le persone che vivono nella struttura hanno chiamato immediatamente i vigili del fuoco. Nello stabile ci sono tre persone che hanno avuto problemi vivendo l'emergenza abitativa. Nelle due stanze che erano rimaste libere si sono sistemati altri ragazzi. In una sono entrati alcuni profughi che restano fuori tutto il giorno e rientrano solo la notte. Proprio da quella stanza arrivava il forte odore di gas. Quando sono arrivati i vigili del fuoco e hanno aperto la porta sono state trovate dieci bombole di gas e una cucina da campeggio. Proprio da due di quelle bombole di gas c'erano delle perdite. La stanza era in una situazione igienico sanitaria al limite del vivibile. Gli inquilini sono salvi per miracolo.