La scuola primaria "Paola Sarro" trasformata in una piccola Betlemme per ospitare il presepe vivente. A impersonare i vari personaggi alunni, docenti, genitori ma anche semplici volontari. Un atto che ha generato fortissima emozione tra i visitatori che hanno apprezzato la straordinaria opera d'arte messa realizzata dal personale scolastico. «Con questa straordinaria ‘impresa artistica' hanno reso davvero magica l'atmosfera di questo santo Natale, non soltanto per la scuola, ma per l'intera comunità», hanno commentato il sindaco Anselmo Rotondo e l'assessore alla pubblica istruzione Armando Satini. Particolarmente orgogliosa la dirigente scolastica Rita Cavallo che ha sottolineato: «L'armonia tra la scuola, gli alunni, le famiglie e il territorio, ha dato risultati di eccellenza che ci rendono davvero orgogliosi di appartenere a questa comunità.
Non posso che complimentarmi con tutto il cuore e tutta la gioia con alunni, docenti, genitori e volontari che hanno dato una mano per allestire questo scenario stupendo.
Quello che è stato realizzato in questa scuola sa di amore, di passione e di impegno senza riserve e senza confini.
A tutti voi, miei carissimi alunni, docenti, genitori e volontari, protagonisti di questa meravigliosa manifestazione i più sinceri apprezzamenti e un grande grazie per questo speciale dono natalizio». L'iniziativa rientra in un più ampio cartellone di eventi natalizi predisposto con particolare impegno e dedizione dal secondo istituto comprensivo che ha visto anche la realizzazione di diversi concerti.