Lascia l'auto, con le chiavi nel cruscotto, proprio di fronte all'ufficio postale di Tecchiena e da sabato pomeriggio alle 16 non si hanno più notizie di R.S., sessantenne di Alatri (le generalità complete non sono state ancora fornite). 
I familiari, non avendola vista rientrare in casa, si sono ovviamente preoccupati e, trascorse diverse ore di angoscia, hanno deciso di rivolgersi ai carabinieri della locale Compagnia per chiedere aiuto.
Tra le ipotesi non si esclude quella di un allontanamento volontario dal momento che la donna, sposata e madre di tre figlie, dopo aver parcheggiato la sua auto, ha fatto perdere le tracce avendo però cura di portare con sé i propri documenti. La zona dove ha lasciato l'auto, inoltre, consente anche di prendere mezzi pubblici.
Ovviamente la notizia si è subito sparsa nella popolosa contrada di Tecchiena, dove la donna vive con la sua famiglia. Immediatamente è tornato alla mente il caso della scomparsa di Vincenzo Frasca, l'ottantatreenne di Intignano che da oltre due settimane è svanito nel nulla. Ci sono state segnalazioni di persone che hanno dichiarato di averlo visto ma, al momento, dell'uomo non si hanno notizie. Una scomparsa, questa di Frasca, che ha determinato, anche per dinamica e particolarità del caso, vaste operazioni di controllo del territorio ad opera di carabinieri, protezione civile, vigili del fuoco e nei primi giorni anche del soccorso alpino.
Che fine abbia fatto la donna, una casalinga di sessant'anni, al momento è un mistero. La speranza è che qualche novità possa esserci nella nottata appena trascorsa. Di certo, se non dovesse rientrare a casa, si valuterà se estendere le ricerche anche fuori zona. Sebbene l'ipotesi dell'allontamento volontario potrebbe rendere difficile rintracciarla in tempi brevi. I carabinieri del maggiore Argirò sono in allerta e in costante contatto con la famiglia.