Ladri in fuga a tutta velocità in autostrada. In prossimità  del km 650+000, carreggiata sud dell'A1, gli agenti della polizia stradale di Cassino notano un'autovettura a forte velocità e decidono di procedere al controllo. Il conducente, incurante dell'alt, non arresta la marcia, ma accelera. I poliziotti,  a questo punto,  sono costretti all'inseguimento del veicolo che riescono a bloccare nei pressi dell'uscita di Cassino, in direzione sud. Procedono all'identificazione del conducente e dei quattro passeggeri, tutti di origine slava e residenti tra Napoli e Caserta, e al controllo dell'auto, nella quale vengono trovati arnesi atti allo scasso, nonché cappellini da baseball e guanti in lattice. All'interno di un guanto vengono rinvenuti vari gioielli, presumibilmente in oro. Dagli accertamenti effettuati emerge, inoltre, che la vettura era entrata in autostrada sulla A25, Stazione di Pratola Peligna e che a Sulmona si era verificato un furto in abitazione in un orario compatibile all'entrata in autostrada dell'auto. Contattata la vittima del furto,  si accerta che i ladri avevano asportato vari monili d'oro corrispondenti esattamente a quelli rinvenuti. Scatta l'arresto  per furto aggravato e la refurtiva viene sequestrata e riconsegnata al proprietario.