Il parcheggio multipiano di via Di Biasio vicino al dipartimento di Ingegneria, all'università di Cassino, è sempre più nel degrado. Oltre alla sporcizia e alla situazione deplorevole e imbarazzante che si vive all'interno della struttura - divenuta oramai da anni meta preferita dei malintenzionati anche e soprattutto a causa degli scarsi controlli, nonostante i sistemi di video sorveglianza più volte annunciati ma poi realmente mai attivati - nei giorni scorsi c'è stata anche un'azione di vandalismo. Alcuni vetri della struttura sono stati completamente divelti con ingenti danni anche e soprattutto da un punto di vista economico.
Il multipiano - ricordiamo - è una struttura del Comune ma utilizzata soprattutto dall'Unicas e dagli studenti di Ingegneria. Il rettore Giovanni Betta, chiamato in causa sulla vicenda dice: «Il bando del Comune per la gestione delle strisce blu, ovvero dei parcheggi a pagamento, prevede che la ditta che si aggiudicherà l'appalto dovrà provvedere anche alla manutenzione ordinaria del multipiano. A quel punto mi aspetto che ci sia una vera svolta».
Da anni, difatti, la struttura è in preda ai vandali e ai malintenzionati: di recente anche i rappresentanti degli studenti avevano messo in guardia: «Il multipiano deve ridiventare un luogo migliore, evitando il degrado attuale che lo vede essere luogo di ritrovo per spacciatori e consumatori di sostanze stupefacenti. Per quanto riguarda la viabilità del Campus Folcara, bisogna intervenire con interventi migliorativi soprattutto sulla viabilità pedonale. I percorsi pedonali devono necessariamente prevedere la collocazione di dissuasori o paletti al fine di proteggere il transito dei pedoni».

Le prossime tappe

Intanto la prossima settimana si annuncia ricca di eventi in ateneo e il rettore Betta farà il punto sulla situazione presente e sugli obiettivi futuri: lunedì 18 dicembre ci sarà il tradizionale brindisi della Cisl-Università mentre nella giornata di venerdì sarà il rettore a incontrare tutti i dipendenti per un brindisi.
Ma la giornata più attesa è quella di mercoledì quando Betta farà il punto sulla situazione illustrando a tutta la comunità accademica la "fotografia" scattata dall'Anvur e la questione legata al maxi debito e al piano di rientro dell'Università.

La condanna della professoressa e assessore
Intanto questa mattina Paola Verde, docente dell'ateneo e assessore al Comune di Cassino, ha così commentato l'accaduto sul suo profilo Facebook: "15 dicembre ore 8. Vano scale del parcheggio multipiano di Ingegneria. Una struttura a servizio di un luogo del sapere, dell'impegno, delle future classi dirigenti. Questo è il rispetto che si ha per un bene comune...

V E R G O G N A!!!!.....".