Ennesimo caso di violenza fra le mura domestiche ai danni di una donna. Stavolta l'episodio, verificatosi in un'abitazione di Frosinone, si è materializzato in una ripetuta serie di aggressioni da parte di un uomo nei confronti della sua compagna finalizzate ad ottenere soldi. Denaro che veniva chiesto con sempre maggiore frequenza, probabilmente anche a causa di un lavoro precario e di una condizione economica personale precaria, e con modi sempre più violenti. Una relazione sentimentale, dunque, minata dal comportamento aggressivo dell'uomo come detto posto in essere per ottenere  soldi dalla compagna.
Quest'ultima, però, ad un certo punto ha deciso di dire basta a tale andazzo ed ha chiamato la Polizia. Gli agenti si sono messi subito all'opera intervenendo prontamente e rintracciando l'uomo, che nel frattempo si era allontanato da casa, denunciandolo per tentata rapina. L'uomo aveva ancora con sé il denaro, poche decine di euro, portato via con la forza alla compagna.
Alla luce della "triste" vicenda, i poliziotti hanno provveduto alla compilazione della check list - protocollo EVA - che, anche in assenza di formali denunce, spesso impedite dalla paura di ancor più gravi ritorsioni, consentono di tenere costantemente sotto controllo le situazioni di disagio ed evitare l'evoluzione in situazioni drammatiche.