È durata pochi minuti la riunione tra i vertici aziendali dell'Ideal Standard e i sindacati. Presente il vice presidente Stefano Socci, commissario Marengo e capo relazioni personali Patriarca
La riunione si è subito infuocata e sono volate parole e accuse con i sindacati che hanno abbandonato il tavolo delle trattative. "Nessuna trattativa con chi ci punta una pistola alla testa" il commento dei segretari generali di Ugl Chimici, Femca Cisl, Filtcem Cgil e Uiltec Uil Valente, Valeriani, Chiarlitti e Piscitelli. "Volevano spiegarci le la procedura di mobilità - hanno aggiunto - cose che già conosciamo. I numeri che hanno portato al tavolo mentono: lo stabilimento di Roccasecca è produttivo e da anni traina gli altri stabilimenti del gruppo".
Gli animi si sono surriscaldati anche all'esterno della sede di un'industria con i tanti lavoratori presenti che hanno ripreso ad intonare cori contro i vertici della multinazionale.