Far west in pieno centro. È accaduto ieri nel tardo pomeriggio in via Garigliano a Cassino, dove una Fiat Grande Punto ha forzato un posto di blocco della polizia. Il conducente e il passeggero che si trovava con lui sono riusciti ad evitare i controlli raggiungendo la stazione ferroviaria della città martire in una volata.Ma gli agenti del Commissariato di Cassino, coordinato dal vicequestore Alessandro Tocco, hanno subito raggiunto i due fuggiaschi. Abbandonata la vettura, i due hanno cercato una via di fuga sui binari della stazione ferroviaria: in men che non si dica gli agenti li hanno braccati. Dopo aver esploso dei colpi d'arma da fuoco in aria per intimidirli e indurli ad arrendersi, la polizia è riuscita a bloccarne uno. Si tratta di un uomo originario del Napoletano del '86, già noto alle forze dell'ordine per reati predatori, poi denunciato per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale. Aperta invece la caccia all'uomo aperta per identificare e acciuffare il secondo uomo: per questo sono stati predisposti altri posti di blocco in tutta la città. Da una prima analisi degli elementi in loro possesso, i poliziotti escludono la possibilità che due abbiano messo a segno dei furti nella stessa serata ma di certo è plausibile credere che fossero impegnati in un sopralluogo: questa l'ipotesi più accreditata. Un'azione rocambolesca quella messa a segno dalla polizia che ha destato molto clamore in città, particolarmente frequentata nel weekend e durante il periodo prefestivo.
Dopo i recenti e continui episodi di furti in abitazione la polizia ha potenziato i controlli in centro e nelle periferie: un nervo scoperto che preoccupa i residenti. Proprio per questo gli uomini del dottor Tocco, secondo quanto disposto dalla Questura, stanno offrendo una risposta concreta alle segnalazioni che aumentano nei giorni di festa e nel fine settimana. Soprattutto nelle periferie i residenti hanno ripreso ronde (ovviamente non armate) hi-tech: il Comitato Solfegna, ad esempio, dopo i recenti colpi consumati o solo tentati ha ripreso a pattugliare la zona per poter segnalare in tempo reale la presenza di auto o persone sospette.