Rapina a mano armata ieri sera intorno alle 19:00 ai danni del distributore di benzina che si trova al confine tra San Vittore del Lazio e il territorio campano. Un uomo con il volto travisato è entrato in azione da solo. Con un cappellino ben calato sul volto e un giubbotto dal bavero alzato si è avvicinato a un ragazzo, dipendente dell'attività, e lo ha minacciato minacciando di estrarre la pistola. Una volta che la vittima gli ha consegnato dietro la minaccia di un'arma (che non è mai stata mostrata) circa 1000 euro dell'incasso, è stato preso con la forza e rinchiuso nel bagno del distributore di benzina. 
Quando è riuscito a sfondare la porta del bagno, del rapinatore non c'era più traccia. Quindi, ha immediatamente allertato i carabinieri della Stazione di Cervaro, della Compagnia di Cassino, agli ordini del capitano Ivan Mastromanno e del luogotenente Raucci. Le indagini degli uomini dell'Arma sono partite immediatamente: fondamentale l'analisi delle telecamere di videosorveglianza dell'attività. Ricerche a tappeto sono in corso su tutto il territorio.